BOOKING
O
Centro nazionale pre li coordinamento dele azioni di recerca e salvataggio: 9155

I proprietari degli yachts e delle barche possono visitare il sito web www.peljar.cvs.hr dove si trova la prima guida nautica on-line del Mare Adriatico. Su questo sito è possibile trovare le carte nautiche digitali dell`Adriatico con tutti i segnali di navigazione e i fari, vedere circa 3000 fotografie delle località adriatiche, sfogliare il manuale nautico e trovare ancora molte informazioni intaressanti e utili per i navigatori.

Arrivo e soggiorno delle unita da diporto straniere

Le unita da diporto straniere possono navigare e soggiornare nelle acque interne e nel mare territoriale della Repubblica Croatia sia per il diporto o le crociere turistiche, sia per partecipare alle competizioni sportive o fiere nautiche.

L`imbarcazione e il natante o lo yacht di appartenenza straniera. Il comandante dell`imbarcazione e la persona che governa l`imbarcazione ed e responsabile per la sua sicurezza e l`uso conforme alla legge.

La vignetta e un segno con il quale si prova la denuncia dell`arrivo, l`idonelta dell`imbarcazione alla navigazione nella Repubblica Croata, e il pagamento delle tasse per la sicurezza della navigazione, per i segnalamenti luminosi e per la carta informativa.

Con un`imbarcazione straniera non si puo svolgere il trasporto dei passeggeri nella Repubblica Croata per un compenso, ne l`attivita commerciale.

Per le imbarcazioni che svolgono il cabotaggio (trasporto di merci e passeggeri tra i porti croati) senza una licenza del Ministero competente, sono previste le sanzioli pecuniarie nonche la confisca dell`imbarcazione.

Il comandante dell`imbarcazione che entra nelle acque interne e nel mare territoriale della Repubblica Croata deve subito recarsi seguendo la rotta piu breve al porto piu vicino aperto al traffico internazionale per adempiere il controllo di confine e procurare la vignetta presso la capitaneria di porto o la sua filiale.

I porti aperti al traffico internazionale in Croazia sono: Umag, Porec, Rovinj, Pula, Rasa- Brsica, Rijeka, Mali Losinj, Senj, Zadar, Sibenik, Split, Korcula, Vela Luka, Ubli (Lastovo), Ploce, Metkovic e Dubrovnik.
I porti aperti al traffico internazionale nei mesi estivi (dal 1 aprile al 31 ottobre)sono: ACI Marina Umag, Novigrad (Istria), Sali, Bozava, Primosten-Kremik, Stari Grad (isola di Hvar), Hvar (porto), Vis (porto), Komiza e Cavtat.

Il comandante dell`imbarcazione che viene portata via terra, oppure si trova in custodia in Croazia, prima di mettersi per mare deve procurare la vignetta presso la capitaneria di porto o la sua filiale.
La vignetta viene rilasciata dalla capitaneria di porto o la sua filiale in base ai documenti i quali il comandante dell`imbarcazione deve presentare:
  • L`elenco dell`equipaggio contenente l`equipaggio ed i passeggeri a bordo dell`imbarcazione verificato dalla capitaneria di porto o la sua filiale. Se il comandante dell`imbarcazione non ha intenzione di cambiare l`equipaggio nella Repubblica Croata durante la validita della vignetta, non deve piu presentarsi alla capitaneria o la sua filiale. Il comandante dell`imbarcazione puo sbarcare l`equipaggio in Croazia e in tale caso deve denunciare il cambio dell`equipaggio presso la capitaneria di porto, e con l`equipaggio deve partire dalla Croazia.
  • L`elenco delle persone - Il comandante dell`imbarcazione puo cambiare l`equipaggio nella Repubblica Croata a condizione che al procurare la vignetta presso la capitaneria di porto o la sua filiale verifichi l`elenco delle persone.Il numero totale delle persone sull`elenco non puo superare la doppia capacita dell`imbarcazione. Se nel momento del procurare la vignetta non sia possibile per i motivi validi citare tutte le persone che saranno presenti a bordo durante la validita della vignetta, con il permesso della capitaneria di porto le altre persone verranno iscritte al primo imbarco dei nuovi membri dell`equipaggio. Eccezionalmente, con il permesso della capitaneria di porto, l`elenco delle persone puo aumentare fino al massimo 30% di capacita dell`imbarcazione, a condizione che il proprietario dell`imbarcazione sia presente a bordo. Il comandante dell`imbarcazione che ha completato l`elenco delle persone(fino al numero permesso) non deve piupresentarsi alla capitaneria di porto per il cambiamento delle persone sull`elenco. Il numero dei cambiamenti delle persone sull`elenco non e limitato. Qualora in luogo della persona citata sull`elenco s`imbarchi un altra persona, prima di partire bisogna farne notifica alla capitaneria di porto o la sua filiale per il cambiamento delle persone sull`elenco. Le persone presenti a bordo di una imbarcazione che soggiorna nel porto non devono essere denunciate.
  • Certificato di idoneita dell`imbarcazione alla navigazione conforme alle norme nazionali dello stato di bandiera. In assenza di tale attestazione, la capitaneria di porto o la sua filiale deve adempire l`ispezione ordinaria dell`imbarcazione ai sensi delle disposizioni di Regolamento sui natanti e sugli yacht.
  • Certificato di idoneita del comandante a governare l`imbarcazione ai sensi delle norme nazionali dello stato di bandiera, oppure alle norme della Repubblica Croata. I cittadini stranieri i quali ai sensi delle norme nazionali dello stato di bandiera dell`imbarcazione non devono averne qualifica professionale, hanno obbligo di ottenere un certificato adeguato o il certificato di idoneita ai sensi delle norme della Repubblica Croata al piu tardi entro il 01 gennaio 2006.
  • Certificato di assicurazione contro la responsabilita dei danni non pecuniari per le imbarcazioni con motore avente potenza oltre 15 kW.
  • Certificato di proprieta dell`imbarcazione o la procura del proprietario per l`utilizzazione dell`imbarcazione.
Al ottenere la vignetta bisogna pagare le seguenti tasse:
  • la tassa per la sicurezza della navigazione
  • la tassa per i segnalamenti luminosi
  • la carta informativa
  • la tassa amministrativa
Gli sconti per gli ospiti abituali sono rimasti inalterati.

La vignetta deve essere attaccata sulla parte ben visibile dello scafo o della soprastruttura dell`imabarcazione, mentre il tagliando della vignetta bisogna affissare sull`elenco delle persone. La vignetta e valida un anno dalla data del rilascio. La vignetta non e obbligatoria per le imbarcazioni di lunghezza inferiore ai 2.5 m o con motore avente potenza fino a 5 kW. La vignetta non e obbligatoria per le imbarcazioni a remi nonostante la loro lunghezza (canoa, sandolini, pedalo ecc.). La vignetta non e obbligatoria per le imbarcazioni in custodia nel porto o un altro posto autorizzato nella Repubblica Croata.

Prima di partire dalla Repubblica Croata il comandante dell`imbarcazione deve:
  • sottoporsi al controllo di confine in un porto aperto al traffico internazionale
  • verificare l`elenco dell`equipaggio nella capitaneria di porto o la sua filiale.
L`imbarcazione che arriva in Croazia per partecipare ad una competizione sportiva o una fiera nautica non deve avere la vignetta a condizione che l`organizzatore della competizione o della fiera nautica ne abbia fatto denuncia presso la competente capitaneria di porto al piu tardi 5 giorni prima dell`inizio della competizione o della fiera. Questa esenzione si riferisce alle imbarcazioni esposte alla fiera nautica senza Intenzione di navigare nelle acque croate. L`organizzatore della competizione sportiva deve allegare alla denuncia l`elenco delle persone che saranno presenti a bordo dell`imbarcazione.

Disciplina del porto e del demanio marittimo

Le navi e le imbarcazioni non possono avvicinarsi alla costa alle distanze:
  • le unita da diporto - ad una distanza inferiore ai 200 m
  • le imbarcazioni a motore e a vela - ad una distanza inferiore ai 50 m
  • Nelle aree marine in prossimita delle spiaggie le imbarcazioni devono navigare ad una distanza superiore ai 50 m dalla recinzione della spiaggia attrezzata, ovvero superiore ai 150 m dalla costa della spiaggia naturale.

Le imbarcazioni a getto (acquascooter o moto d`acqua e mezzi similari) e le imbarcazioni a cuscino d`aria possono scivolare soltanto nelle aree dove cio e consentito dalla capitaneria di porto, ad una distanza non inferiore ai 300 m dalla costa.Le imbarcazioni a getto (acquascooter o moto d`acqua e mezzi similari) possono passare fino all`area dove e consentito scivolare solo attraverso i passaggi segnalati regolamentare, a minima velocita.
I motoscafi possono scivolare ad una distanza superiore ai 300 m dalla costa nelle aree dove cio non e vietato.

Al proprietario o l`utente di una stazione radio navale VHF a bordo di una nave o imbarcazione e vietato emettere dei segnali e comunicazioni falsi i erronei, sopratutto di pericolo, urgenza, sicurezza o identificazione.

L`attivita delle scuole di sci acquatico si puo esercitare soltanto nelle aree consentite e segnalate regolamentare.
Le aree dove la pratica dello sci acquatico e vietata e le aree consentite per le scuole di sci acquatico sono stabilite dalla capitaneria di porto, nonche le modalita di loro demarcazione.

Sono vietati senza l`autorizzazione della capitaneria: la pratica del windsurf, lo scivolamento e la pratica del nuoto nei porti. E vietata la pratica del windsurf nelle zone d`imboccatura del porto e sulle vie di navigazione, nonche nei passaggi stretti e dentro le spiagge attrezzate.
Le attivita paracadutistiche ed aeronautiche nella zona demaniale sono consentite soltanto sulle superfici segnalate regolamentare.

Sono vietati la balneazione e la pratica del nuoto fuori dalla recinzione della spiaggia attrezzata.
Sono vietati la balneazione e la pratica del nuoto ad una distanza seperiore ai 100 m dalla costa della spiaggia naturale.
Sono vietati la balneazione e la pratica del nuoto sulle vie di navigazione e nei passaggi stretti.

Protezione dell`ambiente marino

Per la protezione dell`ambiente marino e vietato buttare, deporre o scaricare nel mare e sulla costa le acque inquinate, le immondizie, gli oggetti di plastica, metallo o vetro ed altri rifiuti solidi e fluidi. E vietato danneggiare, distruggere e alienare le parti delle zone archeologiche e dei relitti storici. Nelle zone marine protette (parchi nazionali e riserve naturali) sono in vigore le disposizioni speciali della disciplina e del comportamento.

Attivita subacquee

L`attivita subacquea sottintende l`immersione a scopi sportivi o ricreativi. Diving in Cres and Losinj I cittadini della Repubblica Croata e cittadini stranieri possono svolgere l`attivita subacquea solo con una valida tessera rilasciata dalla Federazione Subacquea Croata. La tessera vale una anno dalla data di rilascio. Viene rilasciata solo alle persone che hanno una qualificazione subacquea riconosciuta dal Ministero della Scienza, dell`istruzione e dello Sport. L`area d`immersione deve essere visibilmente segnalata mediante una boa collocata al suo centro, di colore arancione o rosso e diametro di almeno 30 cm, o con una bandierina d`immersione issatta in alto a bordo dell`imbarcazione che svolge l`attivita subacquea. Le immersioni sono vietate in aree delle acque marine interne che comprendono i porti, le imboccature dei porti e le rade, nonche nelle aree di traffico intenso. La maggiore profondita consentita per le immersioni sportive-ricreative con le bombole e 40 m. L`attivita subacquea nelle zone protette e consentita solo con una licenza rilasciata in base a condizioni stabiliti nel Regolamento sulle attivita subacquee. Ai sensi del Regolamento, le attivita d`immersioni possono essere organizzate o individuali. L`organizzatore delle attivita puo essere il centro o la societa, un club o un altra persona registrata per le attivita subacquee nella Repubblica Croata. Le immersioni individuali sono consentite solo con un permesso rilasciato dalla capitaneria di porto o la sua filiale.

Per ottenere il permesso dell`immersione individuale e necessario:
  • essere in possesso di una valida tessera d`immersione subacquea
  • pagare l`importo ai sensi del Regolamento sulle attivita subacquee
I Informazioni dettagliate vengono fornite dalle capitanerie di porto o le loro filiali. Il Ministro del Mare, del Turismo, del Trasporto e dello Sviluppo vi augura un soggiorno piacevole ed una navigazione sicura.