BOOKING
O

Le città da visitare sull'isola di Cherso

Esiste altro da fare sull'isola di Cres, più che rimanere nel vostro campeggio. Perché non esplorare le cittá dall' isola Cherso e scoprire di più sulla cultura ricca di quest'isola?

Cres

Sorta sull’omonima isola, per grandezza è la seconda città dell’arcipelago di Cherso e Lussino. Già abitata all’epoca dei Liburni, la Crepsa di allora era un importante centro che vantava un porto ben riparato, una natura incontaminata e la vicinanza con l’Istria. Fu Venezia, tuttavia, nel XIV secolo a lasciare i segni più profondi sul volto della città. La sua influenza è chiaramente visibile in tante chiese, palazzi, porte cittadine e torri: andate a spasso per le strette vie e le calli di questa cittadina dell’Adriatico settentrionale e ne avrete la prova.

Lubenice

Questo antico paese affascina grazie alla sua posizione: sorge, infatti, su una rupe alta 378 m, da cui si protende un’incantevole vista sulla sua nota spiaggia di ghiaia e sulla costa istriana. Lo splendido stile architettonico delle sue case e delle sue tante chiese, la sua posizione unica, la parete rocciosa a picco sul mare su cui è sorta e le particolari caratteristiche costruttive delle sue case, fanno di Lubenice un luogo di grande fascino. I suoi concerti estivi rappresentano la punta di diamante della sua offerta culturale. Secondo la prestigiosa rivista Bild, la spiaggia di ghiaia ai suoi piedi è tra le quindici spiagge più belle del mondo.

Valun

Località nota per aver fatto da scenografia naturale alla serie televisiva “Ususret suncu” (”Incontro al sole”), è raggiungibile soltanto a piedi. Il suo porticciolo ed un grappolo di casette strette l’una all’altra, con in più un buon numero di locali per la ristorazione, ci invogliano a farvi una sosta.

Martinščica

Borgo di pescatori distante solo un chilometro dal campeggio Slatina, col suo grazioso porticciolo è collegata a cala Tiha mediante una piacevole passeggiata lungomare. Il paese offre accoglienti ristoranti, bar, un negozio di generi alimentari, un ufficio postale ed un ufficio turistico.

Osor

Quando il traffico marittimo lungo la costa era molto intenso, Osor (Ossero), città dalle origini antiche, grazie al suo porto ben riparato ed alle sue tante insenature pian piano diventò un importante centro marinaro. Osor fu anche sede episcopale, come testimoniano i tanti resti storici del suo glorioso passato. D’estate, un folto programma di eventi artistici e le note “Serate musicali di Ossero” trasformano la cittadina in uno dei luoghi più amati dell’isola. L’isola di Lussino è raggiungibile da Osor percorrendo un ponte mobile.

Punta Križa

Piccolo paesino accovacciato su un colle, da ogni lato regala un’incantevole vista sul mare. Punta Križa (Punta Croce) è il crocevia di un’infinità di sentieri e strade di campagna che conducono a tanti casolari che, un tempo, erano abitati dai pastori. Essendo lontano dalla strada principale e raggiungibile soltanto percorrendo una strada stretta e contorta, questo paesino garantisce un soggiorno tutto pace e relax. In esso vivrete appieno la bellezza dei lecceti abitati da tanti animali selvatici. A 3 km di distanza da Punta Križa incontrerete il campeggio naturista Baldarin.