BOOKING
O

Stazione climatica lussignana – l’isola della vitalità

Giungendo sull’isola di Lussino, in particolare nelle città di Lussinpiccolo e Lussingrande, avvertirete ben presto anche voi la salubrità dell’aria di questo microcosmo incantato, stazione climatica da oltre un secolo.
Su queste isole, le premesse per lo sviluppo del turismo erano già presenti nel XIX secolo: tutto, dalla posizione geografica all’aspetto orografico, e poi coste estremamente frastagliate, la flora, la fauna ed il clima, faceva propendere per lo sviluppo turistico.

Clima ideale per la cura delle malattie respiratorie

Grazie agli studi scientifici ed al processo di imboschimento dell’isola, Lussingrande e Lussinpiccolo con un decreto del 1892 del Ministero della sanità dell’Impero austroungarico furono proclamate stazioni climatiche. C’era chi, però, se n’era già accorto qualche anno prima: basti pensare ai dottori Schtötter e Clar, che invitavano da tempo i loro pazienti a visitare le isole. Grazie agli effetti benefici del clima di Lussino, un figlio del dott. Clar guarì completamente dopo sole tre settimane trascorse sull’isola.

C’è, tuttavia, una figura ancor più importante dei due emeriti medici summenzionati, a cui dobbiamo gran parte dello sviluppo di Lussino come stazione climatica: alludiamo al professor Ambroz Haračić. Egli nel 1880 inizia a studiare il clima dell’isola di Lussino da un punto di vista meteorologico. I dati così raccolti costituirono le basi per le future iniziative legate al turismo sanitario.

Il professor Haračić, oltre a studiare l’isola da un punto di vista climatico e meteorologico, si dedicò alla catalogazione di circa 1120 specie vegetali presenti sull’isola. Fu anche uno dei promotori della fondazione della Società per l’abbellimento e l’imboschimento dei Lussino, a cui dobbiamo, soltanto nel primo anno d’attività, la posa di oltre 80.000 pianticelle di pino d’Aleppo e 500 alberi da viale. Dall’anno successivo in poi, la Società mise a dimora oltre 300.000 alberelli l’anno. Grazie a questa benemerita associazione, Lussino è oggi coperta da un’incantevole vegetazione, soprattutto nelle aree di Sunčana uvala e Čikat, dove sorge uno dei nostri maggiori campeggi, il Čikat appunto.

L’ambiente marino dell’isola di Lussino vanta fattori curativi straordinari, tra i quali annoveriamo l’aria ed il clima, l’acqua marina, il peloide marino, le alghe, le passeggiate all’aria aperta, la flora, la sabbia ed il peloide salino.

La stazione climatica di Lussingrande, nata per la cura delle affezioni respiratorie e della pelle e specializzatasi nella medicina fisiatrica e nella riabilitazione, inaugurata nel lontano 1889 come sanatorio per i bambini scrofolosi e cagionevoli di salute, è oggi una realtà sanitaria vivacissima, attenta alle nuove tendenze terapeutiche quali l’approccio olistico alla riabilitazione o l’ippoterapia, introdotta nel 2010.

Lussino è il luogo ideale per la cura di varie patrologie mediante l’impiego delle proprietà terapeutiche di fattori curativi tipici dell’ambiente marino e litoraneo, ai quali va ad aggiungersi anche l’alta percentuale d’insolazione annua (2800 ore di sole l’anno).

In base ai dati raccolti nel corso di uno studio sulla qualità dell’aria svoltosi nel 2008, l’area di Lussino, in quanto a salubrità, è annoverata tra le località di prima fascia.
 
A Lussino vale davvero la pena di respirare a pieni polmoni!